FORMAZIONE FINANZIATA

Strategie di sviluppo delle imprese: i vantaggi dei Fondi interprofessionali

 

Competitività e valorizzazione del capitale umano
L’Università Cattolica partner per la Formazione finanziata

 

 


Formazione continua

 

 FAI CRESCERE LA COMPETITIVITA’ DELLA TUA AZIENDA 
In Università Cattolica, da anni ci occupiamo della realizzazione di progetti formativi finanziati dai Fondi interprofessionali: dalla raccolta dei fabbisogni alla progettazione, alla gestione finanziaria, alla docenza, al monitoraggio, alla valutazione, alla certificazione delle competenze.
 

 COSTRUIAMO INSIEME PIANI FORMATIVI DEDICATI 
Grazie ai Fondi interprofessionali, imprese di molteplici settori e dimensioni possono accedere gratuitamente a corsi di formazione in diverse aree di interesse aziendale, tra cui:

  • innovazione dell’organizzazione
  • digitalizzazione dei processi aziendali
  • internazionalizzazione
  • qualificazione dei processi produttivi e dei prodotti
  • sostenibilità

L’esperienza dall’Università Cattolica con Fondimpresa offre una panoramica dei possibili sviluppi, degli esiti e delle prospettive.

Vai alle Esperienze sul campo

Lavori in corso: le variabili da cui partire

Le dimensioni e la complessità organizzativa dell’impresa

Il grado di autonomia strategica dell’impresa

La sua posizione all’interno della catena del valore

La strategia adottata al momento e/o la fase del suo ciclo di vita

Il grado di proiezione internazionale dell’impresa

La natura e l’intensità della relazione tra il partner formatore e l’impresa

Gli obiettivi

Accrescere la consapevolezza della formazione come leva strategica

Cogliere i vantaggi della formazione finanziata

Valorizzare attraverso il Lifelong Learning il proprio capitale umano

Le nostre esperienze sul campo

SETTORI

  • Commercio
    Tupperware Italia (B2C), Jysk italia Srl (B2C), LUX & RELAX (B2B), Trony Rigamonti Dalmine Srl (B2C), Agencavi (B2B)
  • Servizi di consulenza
    The Boston Consulting Group, Wiseview, Digitouch, BVTech
  • Information Technology
    Eustema, Medas Srl, T4SM, ACER
  • Manifattura chimica e plastica
     IFABA, Fimas, Heroflon Spa, Desmet Ballestra, HYPRED
  • Manifattura metalmeccanica
    Engitec Technologies Spa, Zoli Antonio, Cherubini, Europe Tractor Parts Srl, MP Filtri Spa, ITALFIL, GREINER, TECNOMILL
  • Altri settori
    LPR - La Palette Rouge Italia (Logistica), Gennaro Auricchio Spa (Alimentare), Milano Ristorazione Spa (Ristorazione), EL.COM. (Logistica, Elettronica), Casalasca Servizi (Gestione rifiuti), MG Spa (Produzione e vendita macchinari), REVERSE (Design), SONAE SIERRA (Immobiliare), Idexx Laboratories Italia Srl (Diagnostica veterinaria), Binari Sonori (Audiovisivo), Editoriale Bresciana, Aboutpharma (Health Publishing & Services)

 

I fondi interprofessionali

I Fondi Interprofessionali sono stati istituiti con la Legge 388/2000 che consente alle imprese aderenti di destinare la quota dello 0,30% dei contributi versati all’INPS alla formazione dei propri dipendenti.
Attraverso questo strumento le aziende possono chiedere all’INPS di trasferire il contributo da loro versato per i propri dipendenti al Fondo Interprofessionale più affine all’attività produttiva svolta, oppure alla posizione lavorativa dei singoli dipendenti, finanziando così iniziative pubbliche di formazione e aggiornamento per i propri dipendenti.
Con le modifiche introdotte dall’art. 48 della Legge 289/02, oltre a finanziare in tutto o in parte i piani formativi aziendali, settoriali e territoriali, i Fondi Interprofessionali possono finanziare anche piani formativi individuali.
Le modalità di finanziamento sono stabilite dai singoli Fondi tramite Bandi e Avvisi pubblici.

Informazioni

Università Cattolica del Sacro Cuore
Ufficio Formazione permanente
Tel. +39 02 7234.5701

fondi.interprofessionali@unicatt.it
formazionecontinua.unicatt.it